Register Now
Subscribe to Radiospeaker.it feed
News Radiofoniche, Interviste ai professionisti della radio e Guide di tecnica radiofonica
Updated: 1 hour 42 sec ago

“Natale a quel Paese”: pubblicata la canzone di Natale di Radio Piterpan

Tue, 2022-11-29 14:36

Ormai ci siamo, Dicembre è alle porte, per le vie delle città sono già accese le luci natalizie, alcune case sono già addobbate e in qualche negozio possiamo anche ascoltare musica di Natale. Stanno per arrivare anche le canzoni natalizie delle radio ma quest’anno Radio Piterpan ha anticipato tutti con la sua canzone di Natale: “Natale a quel Paese”.

Il pezzo natalizio di Radio Piterpan è perfettamente in linea con lo stile dell’emittente e vede tutti i volti dell’emittente cantare insieme nella cucina dove ci sono i preparativi per il cenone di Natale.

La Radio veneta, di cui abbiamo parlato anche allo scorso World Radio Day, ha pubblicato il video di “Natale a quel Paese” su tutti i social proprio durante il pomeriggio di ieri.

L'articolo “Natale a quel Paese”: pubblicata la canzone di Natale di Radio Piterpan proviene da Radiospeaker.it.

Tutto pronto per dare il via a “Viva Rai2” con Fiorello

Tue, 2022-11-29 14:35

Viva Rai2, l’atteso programma – in onda su Rai2Rai Radio Tutta Italiana e RaiPlay dal lunedì al venerdì dal 5 dicembre alle 7.15 del mattino – è stato presentato in conferenza, insieme alla squadra al completo: Francesco BozziPigi Montebelli, Federico TaddiaFabrizio BiggioMauro CasciariEnrico Nocera, Edoardo Scognamiglio.

Le musiche sono di Enrico Cremonesi, le coreografie di Luca Tommassini, la regia di Piergiorgio Camilli. Produttori esecutivi sono Cristina AmbrosiMonica Avanzini.

Un totale di 115 appuntamenti di 45 minuti l’uno, riproposti poi in terza serata su Rai1 e – nel weekend – con un ‘best’ su Rai Radio2.

Come riporta un comunicato, “al centro le notizie, i fatti accaduti e quelli che accadranno, commentati in stile ironico e pungente ma sempre all’insegna della leggerezza e del buonumore. Un appuntamento che anticipa e rilancia i temi di cui si parlerà per tutto il giorno”.

“Notizie tratte dalla carta stampata e dal web, attualità, vignette, interviste: Fiorello attinge a tutto ciò che trova spazio sui media per costruire una scanzonata carrellata sulla nostra società e sui media stessi. Insieme alle notizie e alle improvvisazioni, Fiorello ci regala un condensato di momenti di varietà, dal ritmo elevato: musica, canzoni, balletti, duetti, gag con ospiti e compagni di gioco”.

Ma non solo. “Non mancheranno i personaggi della politica o dello star system che verranno inquadrati dal mirino attento e irriverente di Fiorello che diventeranno inconsapevoli compagni di viaggio, componenti virtuali di un cast che si arricchisce di giorno in giorno”.

Dopo un mese di “Anteprima” su RaiPlay, Fiorello è pronto per dare il via a “Viva Rai2”.

In questa avventura Fiorello ha voluto con sé Fabrizio Biggio, attore, sceneggiatore e conduttore televisivo, con cui condividerà improvvisazioni, risate e commenti; Gabriele Vagnato, giovane tiktoker da oltre 3,5 milioni di follower che ci racconterà il vox populi sui temi del giorno; e anche un corpo di ballo, in pieno stile varietà, pronto a seguire le intuizioni, non sempre convenzionali, del coreografo Luca Tommassini. La parte musicale sarà curata, come sempre, dal maestro Enrico Cremonesi assieme al rapper Daniele Lazzarin, in arte Danti. A completare il cast ci saranno Ruggiero Del Vecchio, la voce del pubblico “adulto”, pensionato con la passione per il canto, la musicista Serena Ionta, che con il suo ukulele accompagnerà alcuni momenti dello spettacolo e la cantante Beatrice De Dominicis. Un cast comunque in continua evoluzione che, giorno dopo giorno, vedrà sempre nuovi protagonisti.

Infine una sorpresa. Dalle 8.00 alle 8.30, dopo l’appuntamento con “Viva Rai2!” con Fiorello, andrà in onda “…e viva il Videobox”, un programma a caccia di “talenti”. Una rassegna di esibizioni con cantanti, barzellettieri, prestigiatori e performer di ogni genere per valorizzare il talento. Una giostra di voci dalle mille sfumature. Uno spin off di “Viva Rai2!” con incursioni a sorpresa di personaggi noti.

Ufficio stampa Rai

L'articolo Tutto pronto per dare il via a “Viva Rai2” con Fiorello proviene da Radiospeaker.it.

L’incontro di nonna Anastasia, 109 anni, con Massimo Ranieri su RTL 102.5

Tue, 2022-11-29 14:35

Nonna Anastasia 109 è la diva dei social. A centonove anni, la signora – un’ex professoressa di Lettere con una laurea conseguita all’inizio del secolo scorso – gode di ottima salute. Napoletana doc, brillante e simpatica, è la nonnina più amata in rete. Non vuole svelare il suo segreto di longevità, ma ha un sogno da sempre: conoscere Massimo Ranieri. E grazie a RTL 102.5 lo ha realizzato. 

Il sogno di Nonna Anastasia coronato in radiovisione

L’incontro è avvenuto a sorpresa in radiovisione. La signora Anastasia ha incontrato il suo idolo: Massimo Ranieri. 
“Attento a non cadere sul palco”, raccomanda nonna Anastasia a Ranieri
, ricordando la spiacevole caduta durante un concerto dello scorso maggio. “Chiederò l’indirizzo a RTL 102.5, vado a prenderla a casa e la porto in teatro a vedere il mio spettacolo”, promette l’artista napoletano a nonna Anastasia.

Il nuovo album di Massimo Ranieri

Ai microfoni di RTL 102.5, Massimo Ranieri racconta il suo nuovo album. Tutti i sogni ancora in volo è un sogno che si avvera. Dopo venticinque anni e cinque album con Mauro Pagani, un maestro imbattibile, e Gino Vannelli, che ho cercato e voluto in questo album con tutte le mie forze e torno con un disco di brano inediti. I sogni si realizzano, basta crederci come ho creduto io in questo album, grazie anche ai grandi autori e musicisti con cui ho collaborato”. Sui sogni ancora da realizzare Massimo Ranieri aggiunge: “Per i miei sogni non bastano i cassetti, serve un armadio a due ante. Il mio sogno ora è fare un disco con un’orchestra sinfonica, magari riprendere mie canzoni rivisitate con l’aggiunta di un grande coro e una grande orchestra”.

L'articolo L’incontro di nonna Anastasia, 109 anni, con Massimo Ranieri su RTL 102.5 proviene da Radiospeaker.it.

Cyber Monday: gli sconti sui corsi di Radio continuano!

Sun, 2022-11-27 23:01

Terminata la settimana del Black Friday possiamo mai fermarci qui? Non hai fatto in tempo ad approfittare degli sconti sui corsi di Radiospeaker nei giorni scorsi? Non preoccuparti! Oggi e domani, 28 e 29 Novembre 2022, in occasione del Cyber Monday, abbiamo deciso di regalarvi un’ulteriore promozione su tutti i corsi di Radio e di Dizione di Radiospeaker.it, in aula a Roma e Milano e Online!

Da questo momento approfitta dello sconto di €50,00 su tutti i corsi di Radiospeaker.it!

Come usufruire della Promo Cyber Monday?

Usufruire degli sconti del Cyber Monday è semplicissimo:

1. Vai alla pagina della Promo;
2. Scegli il corso che preferisci;
3. Al check out inserisci il codice promo CYBER22!

Riceverai ben € 50,00 di sconto sul prezzo finale del corso scelto!

N.B. La promo è valida fino alle 23:59 del 29 Novembre (salvo esaurimento posti)

VAI AL CYBER MONDAY Non sai quale corso di Radio scegliere?

La promo è valida su tutta la formazione di Radio Speaker, in aula a Roma e Milano, oltre che online, e che comprende nello specifico i corsi di:

  • Speaker Radiofonico
  • Regia Radiofonica
  • Telecronaca e Radiocronaca Sportiva
  • Doppiaggio Pubblicitario
  • Podcasting
  • Dizione
Cyber Monday: cosa si impara durante i corsi di Radio Speaker?

La nostra mission è insegnarti la tecnica e il metodo per fare radio. Ecco alcuni degli argomenti:

  1. Imparerai il linguaggio tecnico radiofonico;
  2. Farai pratica al microfono sin dalla prima lezione;
  3. Riceverai i feedback e i suggerimenti da parte dei nostri docenti qualificati, nonché professionisti del settore radio;
  4. Entrerai a far parte della nostra community radiofonica (che è anche la più grande d’Italia);
APPROFITTA DELLA PROMO CYBER MONDAY Trovare lavoro in radio dopo i corsi: le testimonianze degli ex allievi di Radiospeaker

La domanda più frequente che ci fate è: troverò lavoro dopo i vostri corsi?

La risposta è sì! L’importante è continuare a migliorarsi sempre e non demordere continuando a fare tanta pratica al microfono.

Ecco alcune testimonianze di chi, dopo i corsi di Radio Speaker, è arrivato a grandi emittenti radiofoniche.

L'articolo Cyber Monday: gli sconti sui corsi di Radio continuano! proviene da Radiospeaker.it.

Prima Festival 2023 tutto radiofonico: svelati i conduttori

Fri, 2022-11-25 21:50

Da quando c’è Amadeus alla conduzione del Festival di Sanremo, bisogna dirlo, la Radio in un modo o nell’altro resta sempre protagonista indiscussa della kermesse. E quest’anno non sarà da meno. Sono tutti radiofonici la conduttrice e gli inviati, giovanissimi conduttori, del Prima Festival 2023. Ha svelato i loro nomi proprio Amadeus in anteprima durante la Milano Music Week.

I conduttori del Prima Festival 2023: Andrea Delogu con Gli Autogol e Jody Cecchetto

Sarà Andrea Delogu, speaker di Rai Radio2, la conduttrice del Prima Festival, insieme agli inviati Jody Cecchetto, figlio d’arte, oltre che conduttore di RTL 102.5 e Radio Zeta, e gli Autogol, anche loro in onda dal 2021 su Rai Radio2.

La nuova edizione del Festival di Sanremo, condotta da Amadeus, andrà in onda dal 7 all’11 febbraio, ma non è detto che il Prima Festival sarà in onda solo durante quella settimana; potrebbe essere che, come l’anno scorso, l’anteprima della manifestazione possa partire già dai giorni precedenti.

Non mancheranno neanche quest’anno quindi i radiofonici al Festival di Sanremo che, fra le altre cose, confermano la tendenza di Amadeus di voler riavvicinare le nuove generazioni alla manifestazione di musica italiana, vista anche la loro giovane età e la loro vicinanza al mondo social.

Sarà confermata questa tendenza anche con gli artisti in gara? Visti i primi rumors sui Big pare di sì. Lo scopriremo il 4 Dicembre, quando Amadeus, nel TG1 delle 13:30, svelerà i loro nomi.

L'articolo Prima Festival 2023 tutto radiofonico: svelati i conduttori proviene da Radiospeaker.it.

Intervista a Manuel Saraca: la radio, sacrifici e soddisfazioni

Fri, 2022-11-25 15:35

Il nostro docente di conduzione radiofonica e voce di Radio Subasio, Manuel Saraca è passato dai nostri studi (anzi, si è fermato dopo aver concluso una delle sue lezioni) per un’intervista che abbiamo scelto di incentrare su molte vie di comunicazione, a partire dalla radio.

Manuel Saraca, che è passato dalla squadra di Dimensione Suono Roma a quella di Radio Subasio, nell’intervista ha raccontato a Giulia Gullaci quanto i sacrifici siano importanti per arrivare agli obiettivi che ci si pone, perché danno peso al valore del nostro progetto, ma quanto allo stesso tempo non gravino su di noi: “La passione per la radio è sempre stata così forte, che la rinuncia o il sacrificio non pesano quanto uno si aspetta”, ha spiegato il conduttore.

Non solo la radio

Il mondo della comunicazione è davvero ampio e quando va di pari passo con l’arte, la potenza si amplifica: Manuel Saraca lo sa molto bene, perché nella vita ha tante passioni come quella del canto e della scrittura, che lo accompagnano nel processo creativo quotidiano, tanto da mescolarsi anche fra loro. Nell’intervista Giulia si è domandata se, avendo l’orecchio da musicista, il suo avere a che fare con le canzoni anche in radio possa essere influenzato da questa conoscenza tecnica: “Si, ma tutti hanno gusti differenti. Quello che piace a me è raccontare anche a livello tecnico le canzoni in radio, apportando quella conoscenza in più all’ascoltatore che prima non sapeva su quel brano. Mi piace essere il tramite tra la musica e l’ascoltatore”, ha confessato Manuel.

Non solo la radio e la musica, anche la prosa. Autore del romanzo “L’uomo delle farfalle”, pubblicato il 23 gennaio 2021 (giorno del suo compleanno), Manuel ha raccontato che anche la scrittura è fondamentale per lui, perché permette di liberare un altro aspetto della sua persona attraverso un’ulteriore modalità di espressione. “Avevo bisogno di esprimere me stesso attraverso il libro, che ha fatto emergere un lato di me che volevo condividere”, ha detto, sottolineando l’importanza di tutte queste vie di comunicazione.

I progetti e i sogni nel cassetto

Oltre il passato, si parla anche di futuro con Manuel: “C’è un progetto radiofonico di cui per ora non posso dire nulla, ma posso dire sia molto bello”, ha confessato il conduttore, senza sbilanciarsi ma dandoci la notizia in anteprima, che ora non ci resta aspettare di scoprire a tempo debito. Ciò che sappiamo, invece, è l’idea di iniziare un podcast, a cui Manuel sta pensando: “Mi piacerebbe esplorare anche questo canale di comunicazione” – ha spiegato – “che conosco da fruitore ma mi affascina e vorrei provare a sperimentarlo da creatore.”

In attesa delle novità che ha anticipato, possiamo ascoltare Manuel Saraca sabato e domenica dalle 9 alle 13 su Radio Subasio!

L'articolo Intervista a Manuel Saraca: la radio, sacrifici e soddisfazioni proviene da Radiospeaker.it.

Su Radio Millennium il Natale arriva prima

Fri, 2022-11-25 15:32

Nella settimana dal 12 al 16 Dicembre nel corso della programmazione giornaliera, gli ascoltatori della “Radio che resta in testa” potranno intervenire in diretta e ricevere in omaggio i Gift di Natale brandizzati Radio Millennium.

Sempre grazie alla proficua collaborazione con l’Azienda Leader nella gadgettistica GIFTCAMPAIGN la radio milanese, ha fatto produrre dalla azienda spagnola, il Maglione Natalizio con in abbinamento Tazza e Candela  profumata natalizie.

A partire dal 5 Dicembre anche la programmazione musicale di Radio Millennium entrerà in modalità Natale che prevederà all’interno di ogni Programma la presenza di una Xmas Song. In concomitanza, sempre il 5 Dicembre sarà fruibile sulla App della radio il Canale radio tematico Millennium Christmas con una programmazione musicale 24 ore su 24 di soli brani natalizi.

Ufficio stampa Radio Millelennium

L'articolo Su Radio Millennium il Natale arriva prima proviene da Radiospeaker.it.

Sono aperte le adesioni per Radio TER 2023

Fri, 2022-11-25 11:44

TER –Tavolo Editori Radio ha aperto, le adesioni per le rilevazioni degli ascolti radiofonici in Italia per l’anno 2023.

Le imprese radiofoniche nazionali e locali interessate alla rilevazione delle rispettive emittenti possono presentare le relative domande entro venerdì 16 dicembre 2022, alla Tavolo Editori Radio srl a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo tavoloeditoriradiosrl@legalmail.it e, quindi, inviate, a mezzo posta o corriere all’indirizzo: Tavolo Editori Radio srl, Corso Buenos Aires n. 79, 20124 Milano.

Per informazioni è possibile contattare la Tavolo Editori Radio srl al numero telefonico 02 20228126 o a mezzo posta elettronica all’indirizzo email info@tavoloeditoriradio.it. E’ possibile, inoltre, consultare il sito web www.tavoloeditoriradio.it.

Adesioni TER 2023 – Silvestri: “Indagine Principale basata su 120mila interviste”

Il Dr. Federico Silvestri, presidente di TER –Tavolo Editori Radio, evidenzia che l’indagine di ascolto Radio Ter 2023 è costituita, come ogni anno, da due indagini, entrambe condotte mediante interviste telefoniche, su telefoni fissi e mobili, con metodo CATI e basate su campioni nazionali rappresentativi dell’universo di riferimento (individui presenti sul territorio italiano di almeno 14 anni di età).

“Al riguardo – ha proseguito Silvestri – ci sarà un’Indagine Principale, basata su 120mila interviste nel corso dell’anno 2023, realizzata da GfK Italia e Ipsos, che produrrà, per tutte le emittenti iscritte, i dati degli ascoltatori nel giorno medio, nei 7 giorni nonché l’ascolto nel quarto d’ora e la durata dell’ascolto”.

“Inoltre –ha aggiunto Silvestri – vi sarà un’Indagine Parallela, basata su ventimila interviste, nel corso dell’anno 2023, realizzata da Doxa, che permetterà di alimentare le modellistiche di creazione della copertura dinamica a quattro settimane.

Le rilevazioni del primo trimestre avranno inizio il 17 gennaio 2023

A livello di singola emittente – ha proseguito Silvestri – i dati dell’Indagine Parallela verranno integrati con i dati dell’Indagine Principale in un database denominato nastro di pianificazione”. “L’Indagine Principale – ha aggiunto Silvestri – è articolata in quattro trimestri di rilevazione di trentamila interviste ciascuno. Le rilevazioni del primo trimestre avranno inizio il 17 gennaio 2023. L’Indagine Parallela è articolata in due waves di rilevazione di diecimila interviste ciascuna. Le rilevazioni della prima wave dell’Indagine Parallela avranno inizio il 2 maggio 2023”.

Ricordiamo che TER –Tavolo Editori Radio srl è un MOC (Media Owners Committee) costituito nel 2016 tra le componenti editoriali del settore radiofonico locale e nazionale italiano per svolgere attività di rilevazione, con finalità statistica, dell’ascolto del mezzo radio e delle emittenti radiofoniche in tutte le loro caratteristiche tecnologiche e territoriali, su tutte le piattaforme trasmissive e con criteri universalistici di campionamento.

Ufficio stampa TER – Tavolo Editori Radio

L'articolo Sono aperte le adesioni per Radio TER 2023 proviene da Radiospeaker.it.

Radio Zeta è Media Partner del “Belvedere Tour” di Galeffi

Wed, 2022-11-23 16:02

Partirà il prossimo 3 dicembre da Roma il “BELVEDERE TOUR” di Galeffi, il nuovo tour nei club del cantautore romano, di cui Radio Zeta è Partner. Un nuovo spettacolo, con una band rinnovata e una scaletta che spazia nel meglio della sua discografia.

Nel tour, che toccherà i club più importanti d’Italia, Galeffi porterà in scena i suoi ultimi lavori discografici: il nuovo progetto “Belvedere” (uscito a maggio 2022) e il suo secondo album “Settebello” (uscito a marzo 2020), oltre a tutti i suoi brani più amati.

Mercoledì 23 novembre 2022, Galeffi è stato ospite in “Collettivo Zeta” in compagnia di Simone Palmieri e Diego Zappone. In diretta su Radio Zeta, l’artista ha presentato il nuovo tour: “Sono passati quattro anni dal mio ultimo tour e sono molto curioso, mi interrogo su quello sarà il mio approccio sul palco. Faremo tantissime canzoni perché porteremo in concerto i miei ultimi due dischi e devo dargli giustizia. In questi live suoneremo tanto, la scaletta sarà lunga e ripercorrerà tutta la mia carriera. Io e la mia band siamo carichi. In questi anni mi sento cresciuto a livello lirico e armonico, per questo album ho avuto più tempo per lavorare. “Belvedere” era un mantra che mi ripetevo nel periodo della pandemia per guardare al futuro. Rappresenta anche un allenamento a guardare l’altro, cercando di trovare il bello”, ha dichiarato Galeffi ai microfoni di Radio Zeta.

Per ogni data, Radio Zeta, media partner del tour, regalerà i biglietti del “BELVEDERE TOUR”. Gli ascoltatori potranno aggiudicarsi i biglietti andando su RTL 102.5 Play nella sezione Special & Contest.

Radio Zeta partner del tour di Galeffi: il calendario delle date                                      
  • 03 dicembre 2022 – ROMA – LARGO VENUE – SOLD OUT
  • 11 dicembre 2022 – MILANO – MAGAZZINI GENERALI
  • 13 gennaio 2023 – FIRENZE – VIPER
  • 14 gennaio 2023 – ROMA – LARGO VENUE
  • 19 gennaio 2023 – TORINO – HIROSHIMA MON AMOUR
  • 20 gennaio 2023 – RONCADE (TV) – NEW AGE
  • 21 gennaio 2023 – CESENA – VIDIA CLUB
  • 27 gennaio 2023 – BRESCIA – LATTERIA MOLLOY
  • 28 gennaio 2023 – BOLOGNA – LOCOMOTIV

L’intervista integrale di Galeffi è disponibile su RTL 102.5 Play

Ufficio stampa RTL 102.5

L'articolo Radio Zeta è Media Partner del “Belvedere Tour” di Galeffi proviene da Radiospeaker.it.

Radio Punto Zero festeggia il suo compleanno con regali per gli ascoltatori

Wed, 2022-11-23 10:06

C’era una volta in terra Campana un gruppo di giovani cavalieri con un sogno in  comune, fare radio. Comincia così 46 anni fa una storia, quella di Radio Punto Zero.

Con sudore e fatica i protagonisti di questo racconto sono riusciti a mettere su  un’azienda che nonostante i numerosi ostacoli incontrati lungo il cammino ha  saputo con astuzia e apertura mentale riuscire ad adattarsi ai cambiamenti sociali e  mediali, reinventandosi di volta in volta senza mai snaturarsi.  

Una radio che con amore, gioia e leggerezza racconta tutti i giorni, dal 22 novembre  1976 le numerose sfaccettature della realtà tra una canzone e l’altra. Una radio che, ad oggi, è composta da un team giovani talenti che con la loro vitalità  e forza di volontà rappresentano a pieno RPZ. 

Radio Punto Zero: il gioco per festeggiare il compleanno

Per questa grande occasione, radio punto zero ha deciso di festeggiare: regalerà  infatti una RADIO DAB al giorno attraverso un gioco “indovina la story” che andrà in onda. 

Come funziona il gioco? Ogni giorno durante i nostri programmi verranno dati dei  piccoli indizi da ogni speaker su una canzone che ha fatto la storia della nostra radio  e durante l’ultimo programma, che va live dalle 18:00 alle 20:00 il primo che telefonando indovinerà la canzone, vincerà!  

Ufficio stampa Radio Punto Zero

L'articolo Radio Punto Zero festeggia il suo compleanno con regali per gli ascoltatori proviene da Radiospeaker.it.

La Prima della Scala arriva su Rai1, Radio3 e RaiPlay

Wed, 2022-11-23 09:39

Undici telecamere in alta definizione, 45 microfoni nella buca d’orchestra e in palcoscenico, 15 radiomicrofoni dedicati ai solisti. Un gruppo di lavoro di 50 persone tra cameraman, microfonisti, tecnici audio e video. Una preparazione che vede lo staff di regia seguire fin dalle prime prove la messa in scena dello spettacolo e un numero crescente di addetti lavorare nelle due settimane precedenti il debutto. È l’impegno della Rai per la prima della Scala, che quest’anno inaugura la sua stagione con Boris Godunov, il capolavoro di Modest Musorgskij proposto nella sua prima versione in sette scene, presentata ai Teatri imperiali di San Pietroburgo nel 1869.

L’evento culturale più importante dell’anno vedrà protagonisti il direttore musicale Riccardo Chailly, il regista Kasper Holten e un cast di cantanti straordinari capitanato da Ildar Abdrazakov.

Prima della Scala: ecco dove seguirla

Boris Godunov sarà proposto da Rai Cultura in diretta in esclusiva su Rai1 il 7 dicembre a partire dalle 17.45.

Lo spettacolo, con la regia televisiva di Arnalda Canali, sarà trasmesso in diretta anche su Rai Radio3 e su RaiPlay, dove potrà essere visto per 15 giorni dopo la prima.

Oltre tre ore di trasmissione, completa di sottotitoli, per portare il capolavoro di Musorgskij nelle case degli italiani, perché la grande musica è di tutti, come hanno dimostrato gli oltre 2 milioni di telespettatori del Macbeth del 7 dicembre 2021.

Oltre a trasmettere l’opera, con grande attenzione per la ripresa audio e video curata dal Centro di Produzione TV di Milano, come di consueto la Rai racconterà anche ciò che accade attorno allo spettacolo più atteso della Stagione. Su Rai 1 Milly Carlucci e Bruno Vespa, con collegamenti di Serena Scorzoni dal foyer, condurranno la diretta televisiva incontrando, prima dell’inizio e durante l’intervallo, i protagonisti e gli ospiti presenti.

Per Radio3 seguiranno la diretta Gaia Varon e Oreste Bossini. Saranno coinvolte anche le diverse testate giornalistiche della Rai con dirette, servizi e approfondimenti, con ospiti in studio e dal foyer della Scala.

Come per il Macbeth del 2021, anche quest’anno la trasmissione dell’opera sarà corredata dall’audiodescrizione in diretta, grazie alla quale anche le persone cieche e ipovedenti potranno avvalersi di tutte quelle informazioni visive non trasmesse verbalmente – costumi, aspetto e mimica dei personaggi, azioni non parlate, location, scenografia e luci –, tale accessibilità sarà estesa anche a tutto ciò che accadrà intorno allo spettacolo e verrà trasmesso in TV prima dell’inizio e durante l’intervallo.

Il servizio è realizzato da Rai Pubblica Utilità – Accessibilità.

L’audiodescrizione, attivabile dal televisore sul canale audio dedicato – e fruibile anche in streaming su RaiPlay – fa parte del percorso di inclusione intrapreso con impegno e determinazione dalla Rai, con l’obiettivo di rendere sempre più concreta e ampia l’offerta di vero servizio pubblico.

Si avvarranno delle riprese in Alta Definizione diffuse da Rai circa 40 sedi coinvolte nell’iniziativa sociale “Prima Diffusa” del Comune di Milano e il maxischermo collocato al centro dell’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele II, che offre la Prima ai cittadini.

Sono numerosi i broadcaster di tutti i continenti che trasmetteranno l’evento in diretta da Milano grazie agli accordi sottoscritti con RaiCom: da Arte per Francia, Belgio, Germania, alla Svizzera Rsi, dalla giapponese Nhk alla portoghese Rtp e alla ceca Česká Televize.

L’opera sarà trasmessa in live streaming mondiale anche dalla piattaforma Medici Tv e sarà proiettata in sessanta sale cinematografiche di Spagna, America Latina e Australia.

Ufficio stampa Rai Radio

L'articolo La Prima della Scala arriva su Rai1, Radio3 e RaiPlay proviene da Radiospeaker.it.

Massimo Emanuelli: L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana

Tue, 2022-11-22 12:26

Insegnante di lettere e giornalista, da sempre appassionato di radiofonia e considerato uno dei maggiori esperti di radio e tv locali e della loro storia, Massimo Emanuelli racconta in due volumi, i cent’anni di storia della radio pubblica, dalle prime trasmissioni fino ai nostri giorni.

Nel libro Emanuelli ripercorre tutta la storia della radio italiana, dall’Uri, Eiar, fino all’attuale Radio Rai, e descrive in maniera precisa e minuziosa tutte le fasi della sua nascita e della sua evoluzione, e le strategie messe in atto per affrontare la sua competitor principale, la tv.

La storia della radio viene raccontata anche attraverso i conduttori, i programmi, la musica e le canzoni mandate in onda, specchio della società; i registi, gli autori, i dirigenti. Tutti i protagonisti che hanno fatto parte e contribuito alla grande avventura di quella che oggi conosciamo come Radio Rai.

Chi fa la radio deve costruire un percorso, elaborare un pensiero, immaginare come comunicarlo, fare in modo di trasformare le parole in immagini nella mente dell’ascoltatore. È il teatro della mente nel quale chi ascolta è parte attiva esattamente come chi parla dietro a quel microfono. Chi ascolta è al tempo stesso scenografo, regista e autore così come lo è chi parla” (Umberto Broccoli)

La nascita della radio in Italia, i primi divi radiofonici, le trasmissioni popolari; la radio del dopoguerra, il giornale radio, Radio sera e i gazzettini regionali. L’avvento di “Tutto il calcio minuto per minuto” e delle trasmissioni sportive, i documentari radiofonici e il teatro in radio ed ancora la nascita della filodiffusione e del “Notturno italiano”. L’ideazione del Festival di Sanremo. La riforma della Rai, la nascita dei tre Giornali Radio; la concorrenza delle radio libere e la necessità per l’ emittente pubblica di reinventarsi. E poi ancora la radio delle seconda Repubblica e successivamente del nuovo Millennio, il moltiplicarsi dei canali e dell’offerta.

I due volumi de L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana, possono essere considerati una sorta enciclopedia per conoscere “tutto ciò che avremmo voluto sapere sulla radio ma non abbiamo mai osato chiedere”, per usare le parole di Umberto Broccoli, che ne cura la prefazione.

L'articolo Massimo Emanuelli: L’avventurosa storia della Radio Pubblica Italiana proviene da Radiospeaker.it.

Su Radio Zeta i brani di Federica e Cricca di Amici: parte il nuovo contest

Mon, 2022-11-21 11:50

La settimana scorsa fra Niveo, Aaron e Piccolo G è stata una lotta incredibile. Il preferito dagli ascoltatori è stato Niveo“, racconta Federica Gentile ad Amici. Parte il terzo contest di Radio Zeta su RTL 102.5 Play

Gli ascoltatori possono esprimere la propria preferenza nella sezione “Special & Contest“. Intanto, da ieri alle 18, nella Playlist di Radio Zeta, sono arrivati Federica con “Meno sola” e Cricca con “Supereroi“. I due concorrenti di Amici sono in rotazione all’interno della programmazione della radiovisione punto di riferimento dei ragazzi.

Le parole di Federica Gentile ad Amici

Gli inediti di Cricca e Federica sono in rotazione delle 18:00 di ieri sera su Radio Zeta, la radio di riferimento della Generazione Zeta. Gli ascoltatori potranno votare l’inedito preferito su RTL 102.5 Play”, dice Federica Gentile negli studi di Maria De Filippi. “La settimana scorsa fra Niveo, Aaron e Piccolo G è stata una lotta incredibile, sono tre artisti che piacciono alla Generazione Zeta e quindi agli ascoltatori di Radio Zeta. Il preferito dagli ascoltatori è stato Niveo“.

Il contest di Radio Zeta per scegliere il brano preferito

Su RTL 102.5 Play, nella sezione Special & Contest, gli ascoltatori potranno esprimere la propria preferenza. La prossima settimana con Federica Gentile, nel corso di Amici, scopriremo chi otterrà maggiori preferenze.

L'articolo Su Radio Zeta i brani di Federica e Cricca di Amici: parte il nuovo contest proviene da Radiospeaker.it.

Alice Danese entra nella famiglia di Radio Wow

Sun, 2022-11-20 14:21

Lo ha svelato con un post sui suoi social ieri pomeriggio: Alice Danese entra ufficialmente nella famiglia di Radio Wow, l’emittente dance del gruppo Sphera Holding.

Inizia oggi la mia nuova avventura su Radio Wowscrive Alice su Instagram Grazie radio, mi sei sempre accanto! Ci sentiamo on air“.

Instagram will load in the frontend. .ose-uid-6992b6a3d1173c6053ac848b23cf9969 { width: 600px !important; height: 450px; } .ose-uid-6992b6a3d1173c6053ac848b23cf9969>iframe { height: 450px !important; max-height: 450px !important; width: 100%; }

Classe 1994, Alice, dopo la formazione aveva già condotto un programma su Cluster FM, una radio web di Milano, fin quando non le si presenta la sua prima grande occasione: 105 Lab, il laboratorio di Marco Mazzoli. Poco più di un anno fa arriva la sua prima Radio FM, Radio Millennium, dove conduce tutte le mattine dalle 10:00 alle 13:00.

Alice Danese: ogni weekend in onda su Radio Wow

Da ieri, Sabato 19 Novembre, Alice Danese è in onda su Radio Wow il sabato dalle 17:00 alle 19:00 e la domenica dalle 10:00 alle 13:00.

Penso che la radio dia sempre una seconda possibilità nella vita – ammette Alice in esclusiva a Radiospeaker.it – quindi voglio ringraziare la radio prima di tutto, che mi ha dato modo di continuare e di credere in qualcosa. Ringrazio Manuela Doriani perché è stata fondamentale nel mio percorso di crescita. Grazie a Stefano Mattara per la fiducia, sono carica per questo nuovo inizio. L’emozione è tanta, ma la felicità ancora di più!

E noi di Radiospeaker.it ci uniamo ai tanti amici e colleghi che in queste ore stanno facendo il loro grande in bocca al lupo ad Alice per la nuova esperienza radiofonica!

L'articolo Alice Danese entra nella famiglia di Radio Wow proviene da Radiospeaker.it.

Wad a Radiospeaker: “Vi svelo il ‘segreto’ delle mie interviste”

Fri, 2022-11-18 16:22

È uscito da poco il suo libro “Ruba (le frasi di) questo libro”, Wad è stato ospite dell’ultima intervista di Radio Talks – Aspettando il World Radio Day… o meglio, questa volta siamo stati noi i veri ospiti. Proprio così perché la chiacchierata è avvenuta nel posto dove in qualche modo è stato scritto quel libro: nel building di Radio Deejay, proprio nello studio dove ogni giorno vanno in onda programmi come “Deejay Chiama Italia”, “Summer Camp” e naturalmente “Say Waaad”; probabilmente lo studio più conosciuto di Radio Deejay perché sempre ripreso in video anche su Deejay TV sul canale 69 del DTT.

Ruba (le frasi di) questo libro: “è un libro che non volevo scrivere”

“Qui è dove avviene la magia – ha aperto Wad, all’anagrafe Michele Caporosso – Sta andando tutto bene, anche il libro. L’avete rubato anche voi?”

Siamo partiti proprio da qui, da questo titolo particolare che se lo vedi in libreria per forza ti fermi a sfogliarlo per capire di che si tratta. Wad dice di non averlo scritto, ma l’introduzione è tutta la sua e anche le frasi al suo interno, se non fosse stato per lui non sarebbero mai state dette.

“L’intro è un po’ un flusso – spiega Wad – È un libro che non volevo scrivere e infatti non l’ho scritto, a parte proprio l’inizio. Succedono tante cose qui la sera e nell’epoca in cui viviamo spesso si perdono. Quindi ho deciso di prendere 365 frasi dette dagli ospiti che sono passati di qui, una per ogni giorno dell’anno mettendole in un libro”.

Ci ha messo un po’ prima di convincersi a pubblicarlo: “Sarò molto sincero perché questo è un posto di Sincerità – spiega – Mi hanno un po’ corteggiato, non soltanto Baldini e Castoldi, ma io non volevo farlo perché so quanto è impegnativo: ci metti il cuore dentro e la gente lo legge. Poi invece a un pranzo con Luca di Bladini e Castoldi nasce l’idea di usare le frasi dette in questo studio un po’ come armi, le parole possono essere un’arma, quindi a livello di pigrizia per me sarebbe stato facilissimo. Bisognava solo mettere insieme tutte queste frasi e l’ha fatto Kendrik LaMarta. Serviva anche creare un perimetro ed è piacevole anche da lettore”.

Solo il 3% delle frasi dette a Say Waaad sono finite nel libro. Ma qual è la frase che nessuno ha mai detto che avresti voluto aggiungere?

“Non ne ho la più pallida idea – ha risposto Wad – Sono state dette tante frasi, non tutte epiche, alcune sono anche un po’ più leggere ma simpatiche, tipo Anna quando ci ha detto ‘Il Pompelmo diluisce’. So cosa è stato detto, non so quello che sarà detto, ma è il bello di questo mestiere”.

Intervista a Wad: “La radio è più instant di Instagram”

Sulla preparazione delle sue interviste lui è stato molto chiaro: “Non c’è nulla di scritto, è la chiacchierata stessa che crea un po’ il flusso. Poi ospitiamo tanti artisti, TikToker, attori, persone molto diverse fra di loro. Fa tutto il momento che poi è anche la magia della radio. La radio è instant da prima di instagram. Nella mia esperienza televisiva mi sono accorto che il mio punto debole è avere qualcosa di scritto”.

Sulla stato di salute della Radio oggi lo speaker della prima serata di radio Deejay dice che “Sta molto bene. Intanto sento tantissime persone che ascoltano la radio e molti la ascoltano senza ascoltarla: magari ascoltano estratti si TikTok o su YouTube però questo spiega benissimo l’epoca in cui viviamo, un’epoca molto confusa. E tutto questo è affascinante. Contrariamente a quello che pensano alcuni, è ancora uno strumento che cambia le regole del gioco. Se guardi ad esempio Twitch ormai diventa sempre più simile a una radio, così anche con TikTok o i podcast che stanno diventando sempre di più delle trasmissioni radiofoniche“.

“La Radio è un posto di felicità e per essere felice l’ascoltatore deve essere felice chi la fa”

Per un programma di successo come il suo c’è da dire che fa tanto anche il lavoro di squadra. Con lui ci sono BllablablabaBlago e Kendrik LaMarta. “Loro sono fondamentali: il programma non lo fa soltanto la persona che parla. È fondamentale il team, è fondamentale sviluppare delle skills che non sono per forza quelle imposta dalla Job Description. Quando si lavora a un programma è un po’ tutti provano a fare tutto: come a casa di mia zia quando andiamo a cena dove tutti aiutiamo a servire, cucinare, ecc. La Radio è un posto di felicità e per essere felice l’ascoltatore deve essere felice chi la radio la fa e quindi anche il team. Magari ci sono giorni di up e dei giorni di down, la vita rimane al di fuori dal building e la ritrovi dopo, bella o meno bella che sia”.

Non sono mancati siparietti divertenti, proprio come accade in un’intervista condotta da Wad stesso, dalla simulazione di un intervento da non fare assolutamente in una radio di flusso, fino alla possibile canzone che Wad forse canterà alla festa di Natale di radio Deejay, il prossimo 1 Dicembre. Non è un grande amante del Karaoke lui, eppure c’è una canzone che aveva recentemente cantato in una situazione simile… più o meno.

Questo e altro nell’intervista integrale a Wad che ritrovate qui sotto!

https://youtu.be/HGFz56sSQ4E

L'articolo Wad a Radiospeaker: “Vi svelo il ‘segreto’ delle mie interviste” proviene da Radiospeaker.it.

Promo Black Friday: super sconti su tutti i corsi di Radio e Dizione

Fri, 2022-11-18 00:05

Si avvicina il Black Friday, ma noi di Radiospeaker.it siamo già… “neri”! Fino al 27 Novembre approfitta dei super sconti della Promo Black Friday su tutti i corsi di Radio e Dizione di Radiospeaker.it in aula e online.

Tutti i corsi di Radiospeaker.it da questo momento sono scontati di €100,00!

Come usufruire della Promo Black Friday?

Usufruire degli sconti del Black Friday è semplicissimo:

1. Vai alla pagina della Promo;
2. Scegli il corso che preferisci;
3. Procedi con l’acquisto e goditi lo sconto!

I prezzi sono già ribassati al check out: non c’è bisogno di nessun codice sconto!

N.B. La promo è valida fino al 27 Novembre (salvo esaurimento posti)

VAI AL BLACK FRIDAY Non sai quale corso di Radio scegliere?

La promo è valida su tutta la formazione di Radio Speaker, in aula a Roma e Milano, oltre che online, e che comprende nello specifico i corsi di:

  • Speaker Radiofonico
  • Regia Radiofonica
  • Telecronaca e Radiocronaca Sportiva
  • Doppiaggio Pubblicitario
  • Podcasting
  • Dizione
Cosa si impara durante i corsi di Radio Speaker?

La nostra mission è insegnarti la tecnica e il metodo per fare radio. Ecco alcuni degli argomenti:

  1. Imparerai il linguaggio tecnico radiofonico;
  2. Farai pratica al microfono sin dalla prima lezione;
  3. Riceverai i feedback e i suggerimenti da parte dei nostri docenti qualificati, nonché professionisti del settore radio;
  4. Entrerai a far parte della nostra community radiofonica (che è anche la più grande d’Italia);
APPROFITTA DELLA PROMO BLACK FRIDAY Trovare lavoro in radio dopo i corsi: le testimonianze degli ex allievi di Radiospeaker

La domanda più frequente che ci fate è: troverò lavoro dopo i vostri corsi?

La risposta è sì! L’importante è continuare a migliorarsi sempre e non demordere continuando a fare tanta pratica al microfono.

Ecco alcune testimonianze di chi, dopo i corsi di Radio Speaker, è arrivato a grandi emittenti radiofoniche.

L'articolo Promo Black Friday: super sconti su tutti i corsi di Radio e Dizione proviene da Radiospeaker.it.

Il presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci e il caporedattore Paolo Pacchioni vincono il premio sportivo “La Clessidra”

Wed, 2022-11-16 17:32

Ieri sera, 15 novembre 2022, il presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci e il caporedattore Paolo Pacchioni hanno ricevuto ad Anghiari (Arezzo) il Premio Sportivo Nazionale “La Clessidra”. Lorenzo Suraci ha ricevuto il premio “Città della battaglia” per alti meriti sportivi, perché la cultura dello sport è da sempre uno dei pilastri dell’informazione di RTL 102.5. Paolo Pacchioni, in qualità di firma prestigiosa della stampa nazionale, ha ricevuto il Premio Giornalistico “Piero della Francesca”.

Scelti da una commissione di rappresentati istituzionali ed esperti, Lorenzo Suraci e Paolo Pacchioni sono fra le personalità vincitrici della tredicesima edizione del Premio “La Clessidra”, un riconoscimento che premia personaggi del giornalismo e dell’imprenditoria legati allo sport, assegnato a coloro che sono riusciti a raggiungere i più prestigiosi palcoscenici nazionali ed internazionali e che possano essere esempio e stimolo per tutti, soprattutto per i più giovani.

Ufficio stampa RTL 102.5

L'articolo Il presidente di RTL 102.5 Lorenzo Suraci e il caporedattore Paolo Pacchioni vincono il premio sportivo “La Clessidra” proviene da Radiospeaker.it.

Radio Subasio: Alex a Subasio Music Club per far risuonare “Ciò che abbiamo dentro”

Wed, 2022-11-16 09:48

Il titolo dell’album è eloquente “Ciò che abbiamo dentro” e Subasio Music Club è il contesto ideale per presentarlo al meglio. È quanto farà Alex lunedì 28 novembre, a partire dalle 21:00 su Radio Subasio.

Il giovane cantautore e musicista comasco, cresciuto tra Italia e Inghilterra, finalista dell’edizione 2022 di Amici sarà di nuovo ospite a Radio Subasio, per un live esclusivo, da ascoltare e vedere in streaming su radiosubasio.it.

Il programma, ideato, scritto e curato da Beppe Cuva, si svolge con un numero ristretto di 30 fan in studio ad Assisi (solo maggiorenni) ed altrettanti in videocollegamento, a quali verrà data l’opportunità di interagire con l’artista.

Giunto al sesto anno, Subasio Music Club è riservato agli artisti che hanno una storia da raccontare, con le loro canzoni a fare da colonna sonora, insieme all’emozione dei fan e alle domande dei conduttori, in questo caso, Davide Berton.

Alex a Radio Subasio: come fare la tua domanda

Alex condurrà così tutti nelle atmosfere di “Ciò che abbiamo dentro”, già anticipato dal singolo “Mano ferma” e da lui definito un album che “parla di tutto quello che ho sentito lungo questo periodo, è il cambiamento e l’inizio, è realizzazione e paura, è vita e tempo”.

Gli undici brani che compongono il lavoro discografico, espressioni di un universo di sentimenti nei quali ritrovarsi, danno il via ad una nuova fase creativa, dopo la pubblicazione dell’EP “Non siamo soli” seguito alla partecipazione alla scuola per talenti più famosa d’Italia.

Un percorso di crescita e cambiamento al quale anche Radio Subasio partecipa come testimone e cassa di risonanza, insieme a quanti decideranno di vivere una serata diversa.

La modalità è semplicissima: compilare entro il 22 novembre il form pubblicato sul sito ufficiale della radio, indicando anche la domanda che si vorrebbe porre all’artista.

Ufficio stampa Radio Subasio

L'articolo Radio Subasio: Alex a Subasio Music Club per far risuonare “Ciò che abbiamo dentro” proviene da Radiospeaker.it.

Machine Gun Kelly è il nuovo rock ambassador di Virgin Radio

Mon, 2022-11-14 15:12

Machine Gun Kelly è uno degli artisti più eclettici del panorama musicale mondiale. Partito da Cleveland, è diventato una superstar globale grazie ad un talento unico e versatile (è anche un attore) che gli ha permesso di diventare l’esponente di punta della nuova scena rock mondiale.

Da oggi Machine Gun Kelly è anche il nuovo Rock Ambassador di Virgin Radio e il suo nome si aggiunge a quello di celeberrime rockstar che hanno confidato a Virgin Radio cosa rappresenta per loro la musica rock. Lo hanno fatto prima di lui, nel corso degli ultimi quattro anni, Dave Grohl, Jared Leto, Noel Gallagher, Marky Ramone, Liam Gallagher, Iggy Pop, Billie Joe Armstrong, Billy Corgan, Alice Cooper, Slash.

Il Rock Ambassador di Virgin Radio vuole essere esempio e ispirazione per tutti coloro che credono nel potere della musica rock. Perché, come afferma Machine Gun Kelly, “vuole essere il portavoce di una generazione che non ha voce”.

La colonna sonora dello spot, in inglese con sottotitoli in italiano, è il brano “9 Lives” tratto dall’edizione deluxe dell’album “Mainstream Sellout”.

Machine Gun Kelly protagonista di una campagna ADV su stampa, tv, digital e social

Il rocker americano, vera e propria superstar, si è raccontato ad Andrea Rock nel corso di un’intervista che a partire da oggi è disponibile su Virgin Radio e sui canali digital e social dell’emittente.

A supporto di questa importante operazione è stato pianificato un piano di comunicazione declinato su stampa quotidiana (creatività in allegato), tv, digital e social.

Anticipato a partire da venerdì 11 novembre con una serie di passaggi su DAZN, da ieri lo spot è in rotazione sulle reti tv Mediaset, sul circuito Mediaset Play, su Virgin Radio Tv (canale 717 di Sky e 68 di TivùSat) e sui canali digital e social di Virgin Radio.

È possibile guardare lo spot a questo link: Machine Gun Kelly è il nuovo Rock Ambassador di Virgin Radio. Guarda il suo messaggio

Creatività e pianificazione sono curate internamente.

Ufficio stampa RadioMediaset

L'articolo Machine Gun Kelly è il nuovo rock ambassador di Virgin Radio proviene da Radiospeaker.it.

Lo Stagista: il nuovo podcast di Filippo Grondona

Mon, 2022-11-14 15:05

Filippo Grondona, conduttore radiofonico e televisivo italiano, si cimenta in una nuova avventura: il podcast Lo Stagista.

Il nuovo podcast di Filippo Grondona

Ho 22 anni e nella mia vita non ho mai fatto un lavoro vero. Per questo ho deciso di diventare lo stagista di alcune delle persone che stimo di più per imparare tutti i segreti del loro mestiere e del loro successo.

Con queste parole Filippo Grondona ha annunciato sul suo account Instagram il nuovo progetto del podcast Lo Stagista, che sarà rilasciato a partire dal 14 novembre ogni lunedì alle ore 14. Si potrà vedere il podcast sul canale YouTube del conduttore e ascoltarlo su tutte le piattaforme di streaming audio.

Di che cosa parla Lo Stagista?

Ogni settimana Filippo Grondona diventa lo stagista di una persona che stima, a livello lavorativo e non solo, per imparare tutti i segreti del suo successo e del suo mestiere.

Nel primo episodio in onda il conduttore è diventato, ad esempio, Lo Stagista di Jacopo Ricci, show e lighting designer che, a soli 28 anni, ha già lavorato per artisti del calibro di The Weeknd & Swedish House Mafia al Coachella 2022, Travis Scott, Alesso, Janet Jackson, Martin Garrix, Fedez, Achille Lauro e molti altri.

Chi è Filippo Grondona?

Filippo Grondona è un giovanissimo speaker italiano, classe 2000. Esordito a 13 anni su alcune web radio e successivamente su piccole radio locali del nord Italia, appena maggiorenne diventa conduttore di Radio Globo, la radio più ascoltata della Capitale.

L’anno successivo viene chiamato da Albertino come conduttore di Radio m2o, per approdare poi anche nel weekend di R101.

Un ragazzo pieno di talento che, dopo l’esperienza maturata in radio, si lancia ora anche nell’universo dei podcast. E pensare che da piccolo voleva fare il pilota!

Trovi tutte queste informazioni biografiche e molto altro nell’intervista di Radiospeaker a Filippo Grondona.

L'articolo Lo Stagista: il nuovo podcast di Filippo Grondona proviene da Radiospeaker.it.

Pages